Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

ASCOLTA AUDIO: "Un rinnovamento troppo radicale mette a rischio la continuità"

"VENETO BANCA NEL MIRINO, VALUTO UN'AZIONE LEGALE"

Intervista all'ex presidente del Tribunale e socio Giovanni Schiavon


TREVISO - Tutelare l'autonomia di Veneto Banca e dei suoi azionisti. Giovanni Schiavon, socio dell'istituto di credito montebellunese ed ex presidente del Tribunale di Treviso, osserva con preoccupazione le vicende della banca degli ultimi mesi, soprattutto le varie ipotesi di fusione con Popolare di Vicenza. Per Schiavon, in particolare, si è assistito ad una sorta di disparità di trattamento, con i controlli di Bankitalia concentrati solo su uno dei due soggetti coinvolti nella possibile operazione, Veneto Banca appunto, senza contare il clamore mediatico sul caso suscitato dalle frequenti dichiarazioni provenienti dalla banca berica. Proprio per questo, il magistrato sta valutando anche la possibilità di avviare un'azione legale collettiva a garanzia dei diritti dei soci. Fondamentale rimane la presenza di una banca di territorio, in grado di sostenere il sistema produttivo locale con le sue specificità. L'ex presidente del Tribunale non è troppo convinto neppure del rinnovamento radicale imposto agli organismi di governo della Popolare montebellunese: “Al di là dei nomi dei candidati, tutti di grande qualità, delle due, l'una: o i problemi c'erano anche in passato, e allora Bankitalia avrebbe dovuto intervenire prima, oppure perchè mettere a rischio la continuità?”, si domanda Schiavon. Dubbi, assicura, che solleverà anche nell'assemblea dei soci del prossimo 26 aprile, chiamata a votare il nuovo cda.

 

Nel link, l'intervista integrale all'ex presidente del Tribunale di Treviso, Giovanni Schiavon, andata in onda nel corso di Buongiorno Veneto Uno.