Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'ex portiere di Milan e Manchester United in aula per rispondere alle domande

DAL CAMPO DI CALCIO ALL'AULA: MASSIMO TAIBI È IL TESTIMONE VIP

Sotto accusa per calunnia il figlio dell'ex pres. del Calcio Montebelluna


MONTEBELLUNA – (gp) Da un campo di calcio a un'aula di tribunale. Non da imputato, ma da testimone nel processo per calunnia che vede sotto accusa Andrea Michielin, figlio dell'ex presidente del Calcio Montebelluna Maurizio Michielin. Dopo aver vestito le maglie di Torino, Milan e Manchester United, ieri mattina il portiere Massimo Taibi ha risposto alle domande di pubblico ministero e difesa nel procedimento penale scaturito dalla contesa per il bar dello stadio di Montebelluna. Al tempo dei fatti contestati Taibi era direttore sportivo della società, a fianco del presidente Mauro Rossetto che l'aveva rilevata proprio da Michielin, e ha raccontato al giudice Leonardo Bianco la propria versione dei fatti. Proprio dal passaggio di proprietà sarebbero nati i problemi: nel contratto, siglato a fine 2010, sarebbe stata prevista la continuità nella gestione della club house dello stadio con un affitto simbolico di un euro da versare alla società di Rossetto. La nuova gestione avrebbe però deciso di chiudere il bar nel marzo del 2011, con tanto di cambio della serratura. A quel punto Andrea Michielin, secondo l'accusa, avrebbe fatto partire una querela per appropriazione indebita perchè nella club house messa sotto chiave ci sarebbero state attrezzature e una cassettina con del denaro di proprietà della vecchia gestione. Quell'inchiesta venne archiviata e la Procura decise dunque di procedere per calunnia nei confronti del figlio dell'ex presidente, ottenendone il rinvio a giudizio. La sentenza è attesa per fine novembre.