Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerà l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A Dublino finisce 62-7, solo a Swansea era andata peggio

LEINSTER IMPIETOSO, LEONI SEPOLTI DA UNA VALANGA DI NOVE METE

L'unica marcatura trevigiana è arrivata da una meta tecnica


DUBLINO - Nove mete subite, quattro nel primo tempo, cinque nel secondo: Benetton impietosamente travolto al Royal Dublin Society dalla capolista (e campione uscente) Lerinster. Non c'è stato davvero nulla da fare per Treviso, che ha incassato nei primi 26' un eloquente 26-0, prima della sua unica marcatura, una meta tecnica per reiterate infrazioni della mischia di casa. Ma anche nella ripresa, che pure era iniziata con un Benetton baldanzoso, la musica non è cambiata: le mete del Leinster sono ricominciate a piovere dalla metà del tempo ed è dunque arrivato un passimo pesante, inferiore solo al 7-75 di Swansea contro gli Ospreys.

 

LEINSTER-BENETTON 62-7
LEINSTER: Kearney; Kirchner (st 1’ Macken), O’Driscoll (st 26’ Madigan), Reid, Fanning; Gopperth, Boss (st 9’ L. McGrath); Heaslip, Murphy (pt 23’ Ryan), Ruddock; McCarthy, Toner (st 17’ Denton); Moore (st 14’ Bent), Cronin (st 17’ Strauss), Healy (st 1’ J. McGrath). All. O’Connor.
BENETTON TREVISO: McLean; Nitoglia (st 34’ Ambrosini), Campagnaro, Loamanu (pt 17’ Williams), Esposito; Berquist, Botes (st 22’ Semenzato); Barbieri (st 4’ Budd), Derbyshire (st 20’ Pavanello), Filippucci; Bernabò, Fuser; Cittadini (st 20’ Fernandez Rouyet), Ghiraldini (st 20’ Maistri), Muccignat (st 22’ Di Santo). All. Goosen.
ARBITRO: Paterson (Scozia)
MARCATORI: pt 3' p. Gopperth, 10' m. Murphy, 15' m. Cronin tr. Gopperth,  22' m. Healy tr. Goppert,, 26' m. Kirchner tr. Gopperth, 39' m. tecnica Benetton tr. Berquist. St 20' m. Ryan,, 27' m. Reid tr. Gopperth, 32' m. Heaslip tr. Gopperth, 36' m. McGrath tr. Gopperth, 41' m. Reid tr. Gopperth.
NOTE: pt 29-7; cartellino giallo a Boss (pt 39’), J. McGrath (st 15’), Esposito (st 29’); spettatori: 17.300; calciatori: Leinster 8/10 (Gopperth 8/10), Benetton Treviso 1/1 (Berquist 1/1); punti in classifica: Leinster 5, Benetton 0. 


Galleria fotograficaGalleria fotografica