Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Carbonera, l'episodio poco dopo la mezzanotte di ieri in via Pino da Zara

RAPINA E PESTA UN 17ENNE: ARRESTATO 40ENNE DI TREVISO

Il giovane era in sella al suo scooter, spinto in un fosso e malmenato


CARBONERA - Stava facendo ritorno a casa in sella al suo scooter quando, poco dopo la mezzanotte in via Pino da Zara, a Vascon, è stato fermato da un uomo che lo ha spinto in un fossato e lo ha picchiato selvaggiamente. Vittima di questa brutale aggressione un ragazzo di 17 anni. Il giovane, nonostante indossasse il casco, ha riportato la frattura del setto nasale e varia contusioni alla spalla, con una prognosi complessiva di 25 giorni. Un automobilista di passaggio, vista la scena, ha subito avvertito la polizia mentre un 45enne in sella ad uno scooter ha indotto l'aggressore ad allontanarsi. Gli uomini delle volanti, giunti immediatamente sul posto, sono riusciti a rintracciarlo poco distante, mentre tentava di dileguarsi attraverso un campo. A finire in manette un 40enne trevigiano, Lorenzo Zanardo, già conosciuto alle forze dell'ordine. L'uomo, rinchiuso nel carcere di Santa Bona, dovrà rispondere di tentata rapina, lesioni, resistenza a pubblico ufficiale ed ubriachezza molesta.