Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Si punta anche su potatura, concimanzione e monitoraggio digitale

VIGNETI SENZA FITOFARMACI GRAZIE A NUOVE TECNICHE E GPS

Il Consorzio del Prosecco docg vara il nuovo protocollo viticolo


TREVISO - Regole più stringenti ma anche tecniche da utilizzare nei vigneti e nuove tecnologie. Il Consorzio di tutela del Prosecco superiore Conegliano Valdobbiadene Docg rilancia le iniziative per ridurre l'utilizzo dei fitofarmaci nei vigneti, a favore di una viticoltura sempre più sostenibile. Per il quarto anno consecutivo il consorzio ha promosso il protocollo vitivinicolo: ovvero un vademecum per consigliare ai viticoltori i prodotti da usare o meno per i trattamenti. Beninteso: tutti le sostanze sono legali e autorizzate dal ministero della Salute, il documento, tuttavia, suggerisce l'utilizzo solo delle prime due classi, a minor impatto ambientale. Finora sono nove i Comuni che hanno adottato il protocollo (più Tarzo che lo approverà a giorni) su 15 dell'area. E i primi risultati sono soddisfacenti, come testimonia Innocente Nardi, presidente del Consorzio del Conegliano Valdobbiadene.

Il protocollo contiene però anche indicazioni sulle pratiche agronomiche: dalla concimazione alla potatura al diserbo, attività che, eseguite in modo corretto e nel momento più opportuno, possono rafforzare le “difese immunitarie” delle piante, limitando, in questo modo, la necessità di trattamenti. Tra i vari progetti messi in campo, si sta sperimentando anche l'utilizzo di appositi gps per monitorare in tempo reale le condizioni dei singoli appezzamenti, ribadisce Filippo Taglietti, tecnico del consorzio.

L'Ulss 7, dal canto suo, ha avviato la fase 2 della campagna di analisi sui possibili effetti sul metabolismo umano dell'utilizzo dei fitofarmaci: le 40 famiglie in cui, nel 2012, erano stati rilevati valori fuori norma o che abitano a breve distanza da grandi vigneti, tra marzo scorso e giugno saranno sottoposte ad una nuova serie di test per approfondire la questione.