Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il presidente Montagner: "Niente simboli politici e nessuna polemica"

IL 25 APRILE, TUTTI IN PIAZZA CON LE BANDIERE DI S. MARCO

L'evento per la ricorrenza del patrono organizzato da Raixe Venete


VENEZIA - Una grande festa di popolo in piazza San Marco, in onore del patrono del Veneto. Senza riferimenti di politici o di partito, solo con il vessillo del Leone marciano. E' la manifestazione organizzata dall'associazione Veneto Nostro - Raixe venete in occasione del prossimo 25 aprile, ricorrenza del santo evangelista. Ecco l'appello del presidente dell'associazione, Alberto Montagner, a tutti i veneti.

"Il 25 aprile 2014 passerà alla storia come una grande festa di Popolo, apartitica e pacifica: sono previste alcune migliaia di persone per un Evento prettamente culturale, che si perde nella plurisecolare tradizione veneta.

Veneti da tutto il territorio, di tutte le estrazioni sociali e di tutte le età si troveranno nella Piazza più famosa del mondo in maniera individuale e spontanea, uniti al di là delle piccole differenze politiche che per troppo tempo ci hanno diviso. Mai come oggi torna valido ed attuale lo slogan da noi coniato qualche anno fa "Tuti insieme co le nostre tradision, contro le nostre divixion".

Raixe Venete già da qualche anno si è fatta promotrice dei festeggiamenti del Santo Patrono dei Veneti e con soddisfazione registriamo quest'anno l'adesione ed il sostegno trasversale di tutte le altre Associazioni culturali impegnate nella difesa della cultura veneta e di tutti - davvero tutti - i partiti e i movimenti autonomisti ed indipendentisti Veneti. Siamo un popolo che sta riscoprendo la propria unità attorno ad un simbolo storico che ci ha visti grandi per secoli, la Bandiera di San Marco. Siamo un Popolo che vuol tornar libero ed artefice del proprio futuro. 

In merito alle polemiche delle ultime ore da parte si associazioni che sembrano nutrirsi di rancori e di odi - non ancora risolti dopo 70 anni dalla fine di dolorose vicende - ribadiamo che i festeggiamenti di San Marco non sono in alcun modo in contrasto con il ripudio di tutti i fascismi, razzismi e nazismi. Il vessillo marciano riporta la parola "PAX" pace, caso unico al mondo, a dimostrazione di quanto la parola PACE e, aggiungiamo, FRATELLANZA fra i popoli siano concetti insiti nella nostra gente, da sempre distintasi per solidarietà, tolleranza e ripudio della violenza.

Non vediamo perciò come i festeggiamenti pacifici della gente veneta possano ledere la memoria o il rispetto di qualcuno e respingiamo pertanto al mittente qualsiasi tentativo di polemica mirata a dividere le persone in base ad antichi rancori che la repubblica italiana evidentemente non ha ancora saputo superare".