Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, allarme alle 11.30, inutili i tentativi di rianimarlo da parte del Suem118

DRAMMA IERI A SAN PAOLO: INFARTO LO UCCIDE A 31 ANNI

Gianluca Argenio, viveva con i genitori in viale Nazioni Unite


TREVISO - Un malore improvviso che non gli ha dato scampo. Gianluca Argenio, 31 anni, per tutti “Arge”, è morto così, stroncato da un infarto mentre si trovava all'interno della sua abitazione di via Santa Bona nuova. A trovare il suo corpo, disteso sulle scale che separano la stanza da letto e la cucina, è stata la madre Marisa quando da poco erano passate le 11.30. Si pensava ad un malore, inimmaginabile solo ipotizzare un infarto. Subito è partito l'allerta al 118: i paramedici del Suem hanno tentato inutilmente di rianimarlo sul posto. Gianluca non dava però nessun segno di ripresa. I tentativi proseguiranno per lunghi interminabili minuti, sia durante il tragitto tra viale Nazioni Unite al Ca' Foncello, sia all'interno del pronto soccorso del nosocomio. Per il 31enne non c'era però ormai nulla da fare.