Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO La coppia viveva a pochi passi dal salone "Motivi", incastrati dalle telecamere

DUE FIDANZATI ED UN COMPLICE I RAPINATORI DELLA PARRUCCHIERA

In cella 29enne ed una 26enne oltre ad un veneziano 32enne


QUINTO - Una coppia di fidanzati, lui pregiudicato 29enne, Filippo Danilo Cilenti e lei 26enne, senza precedenti penali alle spalle, e Attilio Battois, un 32enne residente nel veneziano: sono loro i componenti della banda che sabato pomeriggio ha preso di mira il negozio di parrucchiera "Motivi" di Quinto di Treviso, in via Marconi. Ad entrare in azione, travisati da passamontagna e armati di pistole ad aria compressa, furono i due uomini che si fecero consegnare un bottino di circa 400 euro. A fare da palo la ragazza 26enne che li attendeva all'esterno, al volante della sua Polo. I fidanzati ed il 32enne hanno subito raggiunto l'appartamento in cui vivevano a Quinto, a poche centinaia di metri dal luogo in cui avevano messo a segno il colpo. Grazie a telecamere e testimoni i carabinieri hanno identificato e arrestato il terzetto mezz'ora dopo la rapina: si erano già cambiato gli abiti, riponendoli in una valigia, pronti a farli sparire, come le stesse armi giocattolo. Il materiale è stato ora interamente sottoposto a sequestro. I due giovani rapinatori, con qualche precedente alle spalle per spaccio di stupefacenti, si trovano ora rinchiusi nel carcere di Santa Bona. La ragazza è invece stata associata al carcere della Giudecca. Il commento del comandante provinciale dell'Arma, Ruggiero Capodivento.