Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il vice presidente del Treviso si giustifica dopo le proteste dei sostenitori

FRANDOLI: "VI SPIEGO L'AUMENTO DEL PREZZO DEL BIGLIETTO"

"Era inevitabile dopo le multe prese per colpa dei tifosi"


TREVISO - Serpeggia ancora un certo malumore fra i tifosi biancocelesti, non solo per il deludente 0-0 del Treviso contro il Sarcedo, che ha tolto una bella fetta di speranze di promozione in Eccellenza, ma anche per la sgradita sorpresa di aver trovato, senza preavviso, rincarati i biglietti della partita: quelli della tribuna coperta erano passati da 10 a 12 euro, mentre in curva il prezzo è restato di 6 euro. Così si è giustificato il vice presidente, intervenuto nella trasmissione Buongiorno Veneto Uno. "A me dispiace che i tifosi si siano arrabbiati. Alcuni di loro, che erano in tribuna, mi hanno chiesto spiegazioni ed io gliel'ho date: noi siamo una società che vive di incassi, pubblicità e sponsorizzazioni, non abbiamo imprenditori che ci garantiscono la sopravvivenza della società. Ultimamente, a causa delle intemperanze dei nostri sostenitori, siamo stati costretti a disputare una partita a porte chiuse, con relativa perdita dell'incasso e multa di 350 euro, ed a pagarne un'altra di 500. Per cui abbiamo fatto una valutazione, cioè vedere se si riusciva a recuperare qualcosa aumentando di un paio di euro e magari contando su una bella giornata, cosa che invece non è avvenuta. D'altra parte ogni società sceglie una partita all'anno per incassare un po' di più. E noi l'abbiamo fatto nell'ultima gara casalinga, quella più importante. In effetti, nonostante la pioggia, un po' più di pubblico c'è stato: quasi 600 spettatori in Promozione non sono pochi."