Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, 3 raggiri consumati e 2 tentati: ricaricava e poi pagava con assegni scoperti

ERA IL RE DELLA TRUFFA CON LE POSTEPAY: OLTRE 70 DENUNCE

Incastrato dalla squadra mobile un ex operaio 41enne di Varese


TREVISO - Era diventato il terrore di tabaccai e ricevitorie di tutto il nord Italia, un vero e proprio re della truffa: ricaricava le tessere postepay con somme tra i 400 e gli 800 euro, utilizzando documenti falsi, assegni scoperti o dileguandosi al momento di versare il dovuto per la transazione. Poi prelevava il denaro e spariva come nel nulla. Parliamo di un ex operaio 41enne di Varese con oltre 70 denunce a suo carico, per truffa sostituzione di persona, in tutta Italia: ha colpito in Liguria, Lombardia, Emilia, Piemonte e Veneto. Il malvivente ha colpito anche nella nostra provincia: tre raggiri sono stati consumati, due solo tentati. L'indagine della squadra mobile di Treviso trae origine da una truffa tentata presso una tabaccheria del centro storico. Attraverso le immagini delle telecamere ed una minuziosa ricostruzione di prelievi e tracce telematiche gli investigatori hanno identificato il truffatore.