Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In 5 anni sparita un'azienda su dieci, ma le restanti sono solide

PICCOLE IMPRESE DELLA MECCANICA INSIEME ALLA CONQUISTA DELL'ESTERO

Progetto Confartigianato della Marca per vendere in Germania e Cina


TREVISO - Le piccole imprese trevigiane della meccanica puntano ai mercati esteri.

Sono già in corso contatti con grandi committenti tedeschi, austriaci ed anche cinesi, interessati ai prodotti e ai semilavorati nostrani. Per rispondere a queste richieste, la Confartigianato della Marca sta mettendo a punto un progetto di aggregazioni e collaborazioni, sulla scia delle iniziative già attuate nel tessile- abbigliamento con i laboratori ex terzisti di Benetton e nell'edilizia, come ricorda il presidente provinciale dell'associazione imprenditoriale Mario Pozza.

Il settore conta, alla fine del 2013, 2.223 aziende, con un calo del 13% negli ultimi cinque anni, doppio rispetto alla medie dell'intero artigianato (meno 6%). Due i comprensori a maggior vocazione: nella parte centro-orientale della provincia (con epicentri a Vazzola e Zenson di Piave) e nella zona a sud del capoluogo, tra Carbonera e Monastier. Tra le specializzazioni più diffuse, la realizzazione di componenti per auto, per la cantieristica navale, i macchinari. La selezione è stata notevole, ma ha fatto emergere aziende più solide e le imprese sono consapevoli della necessità di una riorganizzazione per trovare nuovi mercati, spiega Alessandro Minello, che ha curato la ricerca sul comparto per conto della Confartigianato della Marca.