Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Incidente probatorio per confermare le accuse per Bela Balogh e Marton Kiss

LUCCIOLE FACCIA A FACCIA CON I LORO DUE AGUZZINI IN TRIBUNALE

Vittime due ventenni ungheresi: "400 euro a notte o ci uccidevano"


MOGLIANO VENETO – (gp) Lucciole faccia a faccia con gli aguzzini. Si terrà infatti nei prossimi giorni l'incidente probatorio per mettere nero su bianco le dichiarazioni di due ragazze ungheresi di 20 anni costrette a prostituirsi lungo il Terraglio. Era il primo aprile scorso quando una delle due, mentre attendeva i clienti a Mogliano Veneto, fermò una volante della Questura di Venezia per denunciare quello che da tempo subiva assieme a un'amica. In manette per favoreggiamento e sfruttamento aggravato della prostituzione finirono due connazionali delle vittime: Bela Balogh, 27 anni, e Marton Kiss, 34 anni. A quest'ultimo vengono anche contestati i reati di violenza sessuale e lesioni per aver stuprato una delle ventenni e per averla torturata con mozziconi di sigaretta accesi sulle braccia. “Se non ci portate 400 euro a notte vi uccidiamo e poi sistemiamo anche i vostri parenti”. Questa una delle tante minacce rivolte alle giovani le quali, costrette anche a rapporti non protetti quando non guadagnavano abbastanza, per l'accusa venivano inzuppate di acqua gelata e lasciate a dormire sul balcone, al freddo. Agli agenti di Polizia la giovane “ribelle” raccontò che veniva segregata in una camera d'albergo a Mogliano Veneto. I poliziotti, facendo irruzione nel luogo indicato dalla lucciola, trovarono sia l'altra lucciola che i due aguzzini i quali avevano già saldato in contanti i 1.134 euro del conto dell'albergo e si stavano preparando a scappare intuendo che una delle ragazze si era rivolta alle forze dell'ordine.