Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Contratto firmato tra Fir e Benetton, che riceverà 4 milioni a stagione

ACCORDO RAGGIUNTO: TREVISO RESTA IN CELTIC PER ALTRI 4 ANNI

Il presidente Zatta: "Felici di continuare l'esperienza celtica"


TREVISO Accordo raggiunto fra la Federazione Italiana Rugby e Benetton Treviso per la partecipazione della Società veneta alla Celtic League. L’accordo, quadriennale, fa seguito ad una serie di consultazioni avviate nei mesi scorsi tra il Presidente federale Alfredo Gavazzi ed i vertici del Benetton Treviso e garantirà una partecipazione italiana continua e stabile al torneo internazionale PRO12 - di cui FIR sarà socia paritaria a partire dall’1 luglio 2014 – condizione imprescindibile per incrementare nel breve-medio periodo la competitività della Squadra Nazionale.

Termini principali dell’accordo

- FIR riconoscerà stagionalmente a Benetton Treviso la somma di quattro milioni di euro a stagione, dal 2014/2015 al 2017/2018.

- Benetton Treviso si impegna a lavorare sinergicamente con la FIR, i suoi dirigenti e le sue strutture nell’interesse comune del movimento rugbistico italiano e della Nazionale.

-FIR e Benetton Treviso condivideranno obiettivi e strategie con fine ultimo di mantenere ed innalzare la competitività della Società e contribuire allo sviluppo della Squadra Nazionale.

- I vertici di FIR e Benetton Treviso collaboreranno, nell’interesse comune, all’identificazione ed alla formazione di alto livello di atleti, tecnici e dirigenti.

Il Presidente della FIR Alfredo Gavazzi, a seguito della sottoscrizione dell’accordo, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Ho sempre ritenuto Benetton Treviso un patrimonio del rugby italiano, come ho peraltro sempre ribadito sin dal giorno della mia elezione, e per questo sono particolarmente soddisfatto di aver raggiunto questa intesa. Aver avviato insieme alla Società trevigiana un percorso comune e condiviso per il prossimo quadriennio rafforza tutto il sistema-rugby nel nostro Paese. Con il Presidente Zatta c’è sinergia di vedute e la volontà di progredire insieme, ad ogni livello. La competitività della Squadra Nazionale va di pari passo con quella del Benetton Treviso e delle Zebre in Europa. Benetton si è impegnata a lavorare a strettissimo contatto con lo staff azzurro perché l’obiettivo di una Nazionale sempre più competitiva e vincente possa essere conseguito: si tratta di un importante passo avanti, che consente al vertice del nostro movimento di affrontare in modo chiaro e strutturato il suo secondo quadriennio celtico”.

Amerino Zatta, Presidente del Benetton Treviso, ha dichiarato: “Siamo felici di poter continuare l’esperienza in Celtic League/RaboDirect PRO12. L’auspicio è che questa competizione continui con la programmazione formativa di tutte le sue componenti: giocatori, tecnici, staff e dirigenti”.