Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gli altri sono stati trasportati a Negrar, Padova, Abano, Venezia e Mestre

SETTE FERITI UCRAINI ATTERRATI A TREVISO PER ESSERE CURATI

Al Ca' Foncello un 34enne che ora è ricoverato in IV chirurgia


TREVISO - Sono atterrati all'aeroporto Canova di Treviso i sette pazienti ucraini, la maggior parte dei quali feriti negli scontri in corso nel loro Paese, che saranno curati negli ospedali veneti dopo che il Governatore Luca Zaia ha accolto la richiesta del Console generale di Ucraina a Milano nel corso dell'incontro bilaterale del 21 marzo scorso. I feriti sono stati presi in carico dagli equipaggi messi a disposizione dal Suem 118 e trasportati negli ospedali che si prenderanno cura di loro. Ad accoglierli c'era il Console di Ucraina per il Triveneto, Marco Toson. I pazienti presentano tutti patologie che non sarebbe stato possibile curare al meglio in patria. Si tratta in particolare di ferite d'arma da fuoco che hanno gravemente lesionato organi interni e articolazioni, di traumi cranici e oculari e di fratture ossee multiple. I feriti sono stati trasferiti in 7 diversi ospedali: Il Ca' Foncello di Treviso, l'Ircss San Camillo di Venezia, la Casa di Cura Villa Salus di Mestre, l'ospedale di Negrar (Verona), la Casa di Cura di Abano (Padova) e l'ospedale all'Angelo di Mestre e l'azienda Ospedaliera di Padova. A Treviso sarà seguito dall'equipe della Quarta chirurgia del Ca' Foncello un 34enne ucraino colpito lo scorso 20 febbraio da un colpo d'arma da fuoco: l'uomo è stato sottoposto già a tre interventi chirurgici per ridurre le gravi lesioni riportate a fegato, diaframma, colon ed intestino. Già nelle prossime ore il paziente sarà sottoposto ad una Tac e i medici, dopo averne delineato il quadro clinico, decideranno le terapie per la sua definitiva e completa riabilitazione. A seguire il 34enne anche due traduttori. Nella foto Nicolò Bassi, direttore sanitario della Quarta chirurgia.


Galleria fotograficaGalleria fotografica