Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ricerca Confartigianato tra i capoluoghi di provincia

TREVISO MIGLIOR COMUNE IN VENETO PER DELOCALIZZARE

In riva al Sile le migliori condizioni di tassazione locale


TREVISO - Treviso è la città che offre le migliori condizioni dal punto di vista dell’imposizione fiscale locale tra i capoluoghi del Veneto. Lo svela una ricerca condotta da Confartigianato Veneto: Treviso risulta infatti il capoluogo a maggiore attrattiva fiscale per le imprese e potrebbe essere quindi un buon Comune per delocalizzare. Il secondo posto va a Verona, seguita da Vicenza mentre il Comune meno attrattivo risulta essere Padova.

La Confartigianato regionale ha avviato così una sorta di "agenzia delle uscite" e nel farlo ha preso la direzione indicata da alcuni studiosi di fama internazionale, come Enrico Moretti (già consulente di Barack Obama), che insistono sull'importanza della competitività tra singoli territori, anche molto vicini tra loro. Uno studio che non si limita a monitorare quanto i comuni chiedano alle imprese, ma cerca di tracciare un nuovo confine utile per chi, soprattutto ora in tempi di elezioni amministrative, deve programmare nuove decisioni di politica economica e fiscale.

Il gruppo dei 7 Comuni capoluogo è rappresentativo del 21,3% del totale delle imprese venete (105.182 unita', di cui 20.877

imprese artigiane). Successivamente il campione di comuni si allargherà considerando quelli con maggior numero di residenti, di imprese attive e di imprese artigiane.