Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La terza linea delle Fiji lascia Treviso dopo quattro stagioni

MANOA VOSAWAI SALUTA I LEONI: GIOCHERĄ CON I CARDIFF BLUES

"Il Benetton per me era come una famiglia, mi mancherą"


TREVISO - Continuano le partenze di giocatori del Benetton Rugby. L'ultimo addio ufficiale è quello di Manoa Vosawai, 30 anni, terza linea nativo delle isole Fiji, passato ai Cardiff Blues. Vosawai lascia Treviso dopo 4 anni e 14 presenze in azzurro. Queste le sue prime parole appena sbarcato in Galles. "Innanzitutto voglio ringraziare Dio per la mia vita e per quello che mi ha dato. Poi dico grazie al Benetton per questi ultimi 4 anni di carriera, vissuti fra alti e bassi che però hanno fatto diventare il giocatore che sono oggi. Mi mancherà il fatto di non far parte più di quella famiglia, ma ora si apre una nuova pagina della mia vita, sono grato a Richard Holland (il direttore generale ndr) di poter far parte di questa società. Cardiff è un top team, con un grande patrimonio e tradizione nel rugby, so che saprà tirar fuori il meglio di me. E’ un momento emozionante, non vedo l’ora di indossare la maglia dei Blues e giocare all’Arms Park."