Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerà l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lunedì 12 maggio la prima sfida tra le due sedi universitarie trevigiane

SILE CHALLENGE: GLI STUDENTI DI PADOVA E VENEZIA SI SFIDANO SUL KAYAK

L'intervista a Massimo Donadon, della Società Canottieri Sile


TREVISO - Non solo Oxford e Cambridge, anche a Treviso le università si sfidano a bordo della canoa. Lunedì 12 maggio, nel pomeriggio, prenderà il via la prima edizione del Sile Challange che vedrà competere su kayak gli studenti delle due sedi trevigiane delle Università di Padova e Venezia, sedi che il caso vuole trovarsi affacciate una di fronte all'altra, separate proprio dal fiume Sile. L'iniziativa, ideata dalla Società Canottieri Sile è nata a inizio anno. Dopo un periodo di allenamento dei ragazzi candidati, il test di selezione ha individuato i quattro finalisti che si sfideranno su un circuito di 1900 metri con le boe all'altezza del Ponte dell'Università e del bacino sotto il castello: per l'Università di Padova saranno i mestrini Alvise Ruaro, studente al quinto anno di medicina e chirurgia, e Nicolo' Pasini, all'ultimo anno della laurea in Fisica. Per Venezia gareggeranno il trevigiano Tommaso Casarin, laureando in Economics and Management di Ca' Foscari e Sevag Kechichian, di origine libanese, studente dello IUAV di Venezia. Prima della competizione, che inizierà alle 16.00, si terrà nell'aula G di Giurisprudenza la presentazione dell'evento e delle discipline del cannottaggio, della canoa e della voga veneta, condotta da massimi esperti come Francesco Rigon, mentre alle 15.00 si svolgerà una sfida dimostrativa tra “mascarete” a due rematori, con equipaggi misti. La coppa verrà messa in palio di anno in anno, e poi conservata nella segreteria vincitrice. A spiegarci com'è nata l'idea del Sile Challenge Massimo Donadon, vicepresidente della Società Canottieri Sile.