Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dopo due mesi torna in libertÓ (con l'obbligo di firma) un 27enne trevigiano

LAP DANCER MOLESTATE E BOTTE AL BUTTAFUORI: TOLTI I DOMICILIARI

Disposta una perizia sulle ferite della vittima: forse non perderÓ un occhio


PREGANZIOL – (gp) Dopo quasi due mesi trascorsi agli arresti domiciliari, è tornato in libertà (con il solo obbligo di firma giornaliero) il 27enne trevigiano accusato di lesioni gravi e violenza a pubblico ufficiale dopo aver seminato il panico al night club “New Mille Lire” di Preganziol molestando prima le ballerine del locale e poi aggredendo i proprietari e un addetto alla sicurezza che lo volevano allontanare. Difeso dagli avvocati Alessandra Nava e Salvatore Cianciafara, l'uomo ha ottenuto l'alleggerimento della misura cautelare sancita dal tribunale del Riesame di Venezia. Una decisione frutto anche del miglioramento delle condizioni della vittima: il buttafuori, colpito con un pugno al volto, rischiava seriamente di perdere un occhio e i sanitari del Ca' Foncello, in cui venne ricoverato, sembrano fiduciosi nel recupero dell'uomo. Nel frattempo la Procura di Treviso ha conferito un incarico per stabilire la reale gravità delle lesioni riportate dal buttafuori, la prognosi e i tempi di recupero. Un accertamento necessario per sostenere l'accusa in vista del processo.