Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Quale squadriglia sarà campionessa di cortesia al Castello d'Amore?

OLTRE 600 SCOUT IN CENTRO, FESTEGGIANO IL SAN GIORGIO

Nella mattinata di domenica tante prove tecniche per Treviso


TREVISO - Hanno invaso pacificamente, con le loro camice azzurre e i fazzolettoni colorati, il Centro di Treviso: sono oltre 500 gli esploratori e le guide dell’AGESCI (quasi 600 considerando anche i loro capi) che questo fine settimana hanno gioiosamente riempito la città sfidandosi per diventare i campioni del Castello d’Amore e festeggiare il patrono San Giorgio.

Si sono riuniti già da sabato pomeriggio in Piazzale Burchiellati, dove era stato allestito un imponente alzabandiera, per il lancio del cuore delle attività, la sfida della domenica mattina lungo le vie del centro a suon di tecniche scout: espressione, pionieristica, primo soccorso e tante altre. E dopo il sonno ristoratore rigorosamente in tenda ospitati dalle parrocchie del circondario cittadino( e quest’anno il tempo è stato finalmente clemente) l’allegra tribù di ragazzi tra gli 11 e i 16 anni è tornata in centro per la staffetta delle varie prove tecniche.

Una bel fine settimana in cui anche i trevigiani di passaggio per le vie cittadine hanno accolto di buon grado l’invasione, talvolta chiedendo curiosi cosa facessero in città tutti questi “boy scout”, talvolta ricordando i tempi passati in cui anche loro hanno indossato il fazzolettone.


Galleria fotograficaGalleria fotografica