Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

San Biagio, nello zainetto 82 grammi di marijuana, un centinaio di dosi già pronte

STUDENTE 16ENNE ARRESTATO: ERA IL PUSHER DELLA MOVIDA

Sabato notte è stato fermato dai carabinieri all'esterno del Supersonic


SAN BIAGIO - Uno studente montebellunese di 16 anni è stato arrestato sabato notte dai carabinieri all'esterno della discoteca "Supersonic" di San Biagio di Callalta: il giovanissimo, con precedenti alle spalle per reati contro il patrimonio, è stato portato presso il carcere minorile di Treviso. Da tempo gli investigatori erano sulle sue tracce: al momento del blitz il 16enne aveva con sè, nel suo zainetto, circa 82 grammi di marijuana, distribuita in un centinaio di dosi pronte per essere spacciate all'interno e all'esterno della discoteca e negli altri locali della zona. L'indagine dei carabinieri di Treviso e Montebelluna è partita dopo alcuni piccoli sequestri di droga ad altrettanti clienti del giovanissimo pusher. Le cessioni avvenivano quasi sempre nei pressi dei locali della movida dei giovani trevigiani. Il 16enne, sabato sera, era arrivato a San Biagio in compagnia di alcuni amici maggiorenni: prima di essere arrestato era già riuscito a smerciare dosi di marijuana per un totale di circa 75 euro che gli sono stati sequestrati.