Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fatturato in aumento del 1,9%, ma i guadagni calano di 1,7 milioni

NICE INIZIA L'ANNO CON PIŁ RICAVI, MA UTILE IN FRENATA

L'azienda di Oderzo chiude la prima trimestrale 2014


ODERZO - Il 2014 per Nice inizia con fatturato in crescita, ma utili in calo. L'azienda di Oderzo specializzata in sistemi per l'automazione domestica, quotata alla Borsa di Milano, ha chiuso il primo trimestre dell'anno con ricavi consolidati pari a 60,8 milioni di euro, in aumento dell'1,9% rispetto allo stesso periodo del 2013. Gran parte del giro d'affari viene realizzato tra Italia e Francia (32% del totale) a cui va aggiunto un altro 30% derivato dal resto dell'Europa a 15. Se le prime due aree, tuttavia, sono in flessione, gli incrementi più consistenti si registrano nel resto del Vecchio continente e nel resto del mondo. Frena però la redditività: l'Ebitda si è attestato a 8,8 milioni di euro, rispetto ai 9,6 dell'anno precedente, mentre l'utile netto del gruppo ha raggiunto i 3,1 milioni, contro i 4,8 dei primi tre mesi 2013. Si amplia anche la posizione finanziaria netta, passata da meno 9,3 milioni del marzo 2013 ai meno 12,4 milioni attuali. Lauro Buoro, presidente di Nice, commenta: “La crescita dei volumi registrata dal Gruppo nel primo trimestre 2014, soprattutto in Europa e nei mercati emergenti, è il primo segnale che ci porta a confermare le nostre aspettative per quest’anno. Le azioni di miglioramento avviate nei mercati più importanti e gli investimenti pianificati ci consentono di mantenere il nostro ottimismo e di confermare la nostra solida posizione finanziaria per il 2014”.