Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La prossima settimana Lorenzo Zanardo, 40enne di Carbonera, tornerà in aula

AGGREDÌ UN 17ENNE IN SCOOTER: SI SCUSA E RISARCISCE IL DANNO

E' accusato di tentata rapina, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale


CARBONERA - (gp) Tornato in aula per il processo per direttissima che lo vede imputato di tentata rapina, lesioni, resistenza a pubblico ufficiale e ubriachezza molesta, il 40enne di Carbonera Lorenzo Zanardo, dopo aver chiesto scusa alla vittima dicendosi pentito di quanto ha commesso, ha ottenuto un rinvio dell'udienza per formalizzare un risarcimento danni al 17enne che ha aggredito il 23 aprile scorso. Il 21 maggio, difeso dall'avvocato Alessandra Nava, verrà giudicato con rito abbreviato. Secondo l'accusa l'uomo avrebbe fermato il giovane, che stava rientrando a casa in scooter, spingendolo in un fossato e picchiandolo selvaggiamente. Nonostante indossasse il casco, il 17enne riportò la frattura del setto nasale e varie contusioni alla spalla, con una prognosi complessiva di 25 giorni. Ad avvertire la Polizia era stato un 45enne di passaggio che aveva assistito alla scena. Gli uomini delle volanti, giunti immediatamente sul posto, erano riusciti a rintracciare Zanardo poco distante mentre tentava di dileguarsi attraverso un campo.