Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

AUDIO Ordinanza del Comune: "Tutela del decoro e lotta all'abuso di alcol"

VINO E ALCOLICI BANDITI DA GIARDINI E PARCHI DELLA CITTÀ

Fino al 30 settembre multa a chi beve o abbandona bottiglie e lattine


TREVISO - Stop alle bevute sulle panchine dei parchi pubblici e sui gradini dei monumenti di Treviso, con le loro frequenti conseguenze spiacevoli. Il Comune ha varato l'ordinanza “Giardini no alcol”: è vietato bere bevande alcoliche di qualsiasi gradazione e abbandonare bottiglie, lattine, bicchieri di qualsiasi materiale e contenitori di ogni genere, in diverse aree della città: i giardini di Sant'Andrea, di Porta Altinia, di viale Jacopo Tasso, di via Dalmazia, nel parco di Villa Manfrin e Villa Margherita, in piazza della Vittoria, compresi anche tutti i dintorni. Escluse, invece, le Mura, dove, allo stato attuale, non sono stati rilevati particolari problemi.

Per chi verrà sorpreso ad infrangere il divieto (sarà sanzionato anche chi verrà trovato in possesso di alcolici con l'evidente intenzione di consumarli sul posto) scatterà una prima multa di 50 euro e, in caso di recidiva, potrà partire anche la denuncia penale. L'ordinanza, operativa da oggi, resterà in vigore fino al 30 settembre, per tutta l'estate, periodo più critico per l'abuso di queste bevande. Poi, verrà stilato un bilancio degli effetti e si valuterà se rinnovare le misure, fatta salva la possibilità di modifiche anche in questi primi mesi di applicazione. Le zone interessate, ha spiegato il vicesindaco e assessore alla Sicurezza, Roberto Grigoletto, sono state individuate come quelle più a rischio, dopo alcuni mesi di controlli da parte della Polizia locale.

L'obiettivo dell'amministrazione è garantire decoro e sicurezza in città, prevenendo i casi di ubriachezza molesta e restituendo certi luoghi alla fruizione da parte di tutti i cittadini, come conferma il sindaco Giovanni Manildo.

Ma il provvedimento, ribadiscono dalla giunta, ha anche una funzione educativa, in particolare verso giovani e giovanissimi, sempre più spesso protagonisti di episodi legati all'eccessivo consumo di alcolici. 

La Polizia locale, spiega la comandante Federica Franzoso, effettuerà controlli assidui, anche con agenti in borghese, oltre alla collaborazione con le altre forze dell'ordine e ad usufruire delle segnalazioni di residenti e commercianti.

E da Ca' Sugana sottolineano come la nuova ordinanza sia una prima risposta anche a recenti episodi, come la rissa avvenuta giovedì sera proprio ai giardinetti di Sant'Andrea, una delle zona più “sensibili” della città.


Galleria fotograficaGalleria fotografica