Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

ASCOLTA AUDIO: In manette una 27enne magrebina, due suoi fratelli e un cugino

IMPRENDITORE RAPINATO IN CASA: LA BASISTA ERA LA SUA COMPAGNA

Indagini della Squadra Mobile di Treviso: bottino da 41 mila euro


TREVISO - (gp) L'assalto in villa a Jochberg, nel Tirolo austriaco, con tanto di sequestro di un imprenditore trevigiano, risale al 2 novembre scorso. Dopo più di sette mesi di indagini la Squadra Mobile di Treviso, in collaborazione con la Polizia Federale del Tirolo e le squadre mobili di Bolzano e di Imperia, ha arrestato quattro persone ritenute responsabili della rapina. La basista del colpo sarebbe la compagna dell'uomo, una 27enne magrebina residente a Ventimiglia e attualmente detenuta nel carcere di Genova. In manette sono finiti anche due suoi fratelli di 20 e 35 anni, entrambi di Pagnano d'Asolo, e un cugino di 22 anni residente a Crespano del Grappa. Il fatto, come detto, risale allo scorso novembre: con l'aiuto della 27enne che si trovava in vacanza con l'imprenditore, tre banditi travisati hanno fatto irruzione all'interno di una villa. I malviventi si erano impossessati di 41 mila euro in contanti (prelevati due giorni prima dall'imprenditore a Salisburgo, dove aveva chiuso un conto corrente) legando e imbavagliando l'uomo. In considerazione dell'origine veneta della vittima, la Mobile di Bolzano aveva chiesto supporto ai colleghi trevigiani che hanno avviato gli accertamenti soprattutto sulla vita privata della compagna dell'imprenditore. Nel frattempo le indagini tecnico-scientifiche eseguite dalla Polizia Criminale di Innsbruck hanno permesso di raccogliere elementi che indicavano il possibile coinvolgimento della donna, sospettata di aver ideato la rapina con la complicità di alcuni dei suoi familiari. Il quadro accusatorio raccolto ha permesso di richiedere e ottenere così l'emissione di 4 mandati di arresto europei. Sono tutti accusati di rapina aggravata e sequestro di persona. I quattro stranieri, dopo le valutazione dell'autorità giudiziaria veneziana, verranno estradati in Austria per essere sottoposti a procedimento penale.