Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Festa interrotta dall'arrivo dei carabinieri che hanno trovato anche stupefacenti

BLITZ AL PARTY DELLA FORNACE: "EASY FRIDAY" TROPPO AFFOLLATO

All'interno 500 persone, il doppio del consentito: chiesta la chiusura


ASOLO – (gp) Blitz dei carabinieri di Castelfranco Veneto nel discobar “La Fornace" di Casella d'Asolo. Il controllo, effettuato assieme al Nas di Treviso e all'unità cinofila padovana di Torreglia, ha portato al rinvenimento di una decina di grammi di sostanze stupefacenti (uno di cocaina, due di hashish e cinque di marijuana) che erano stati gettati a terra da alcuni partecipanti alla festa “Easy Friday” che si stava tenendo all'interno del locale. I militari hanno riscontrato che erano presenti circa 500 persone rispetto alle 200 consentite. Per il gestore del locale è scattata così la segnalazione alle autorità competenti per apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo o intrattenimento oltre a delle violazioni in materia sanitaria e di sicurezza. I carabinieri hanno inoltre richiesto alla questura di Treviso la sospensione temporanea dell'attività. "Rispetto al numero dei giovani presenti il quantitativo di droga trovato è stato minimo" hanno fatto sapere dall'Arma che giudica comunque il dato positivo.