Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Assemblea dell'organizzazione con il presidente nazionale Guidi

SEMPRE MENO CAMPI NELLA MARCA: VIA 100 ETTARI PER LA PEDEMONTANA

Allarme Confagricoltura: "C'è richiesta, ma mancano i terreni"


TREVISO - Nella Marca sempre più terreno viene sottratto all'agricoltura: dopo che nell'ultimo decennio è stato perduto suolo agricolo pari alla superficie dell'intero comune di Treviso, nei prossimi mesi ulteriori cento ettari verranno espropriati per la costruzione della Pedemontana e della viabilità complementare. A lanciare l'allarme è la Confagricoltura di Treviso: l'associazione, che ha tenuto ieri la sua assemblea annuale, rappresenta 2.720 aziende agricole, un terzo di tutte quelle attive in provincia, che a loro volta coprono quasi metà delle giornate di lavoro nel settore.

La richiesta di terreni, spiega il presidente provinciale Lodovico Giustiniani, comunque rimane stabile, soprattutto da parte di aziende che vorrebbero ampliarsi. I prezzi dei terreni vanno dal massimo di 600mila nelle aree più pregiate del Prosecco agli 80mila delle zone di pianura. Valori rimasti tutto sommato invariati, a differenza di altri comparti.

All'assemblea di Confagricoltura hanno partecipato anche il presidente regionale e componente della giunta nazionale, il trevigiano Giangicomo Bonaldi, e il presidente nazionale Mario Guidi. Quest'ultimo, in vista dell'approvazione della nuova Pac, la politica agricola comunitaria, ha ricordato la necessità di una maggior stabilità dei rappresentanti italiani nel confronto con l'Ue ("In tre anni abbiamo cambiato sei ministri dell'Agricoltura"), ma ha anche auspicato che i sostegni vengano destinati alle vere imprese agricole: "In Italia 1,4 milioni aziende hanno presentato domanda di contributi per la Pac, ma di queste solo 770mila sono iscritte alla Camera di commercio e 400mila hanno una dichiarazione Iva superiore ai 7mila euro all'anno - ha ribadito Guidi -. Mezzo milione di aziende percepiscono un contributo di 300 euro annuo: questo non è sostegno alle imprese, ma un cadeau alle organizzazioni".