Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Assolto con formula piena un professionista 45enne di Mareno di Piave

I DOCUMENTI ERANO SEQUESTRATI, RAGIONIERE GIUDICATO INNOCENTE

Era finito sotto accusa per rispondere di appropriazione indebita


MARENO DI PIAVE – (gp) Era finito di fronte al giudice per rispondere del reato di appropriazione indebita dopo essersi opposto a un decreto penale di condanna da poco meno di 15 mila euro. Assistito dall'avvocato Cristian Menegon, si era infatti sempre dichiarato innocente volendolo dimostrare a processo. E così è stato. Accogliendo in pieno la tesi difensiva, il giudice Leonardo Bianco ha infatti assolto perchè il fatto non costituisce reato un ragioniere commercialista 45enne di Mareno di Piave. Secondo quanto ricostruito dalla Procura di Treviso sulla base della denuncia di alcuni clienti, il professionista si sarebbe rifiutato di consegnare i documenti per compilare la dichiarazione dei redditi. Almeno questa l'accusa che l'avvocato Menegon, come sostenuto fin dall'inizio, ha smontato in aula. Il legale infatti ha prodotto copia del telegramma con cui l'uomo aveva dato la propria disponibilità a restituire i documenti “incriminati”. Documenti che erano stati posti sotto sequestro assieme al suo studio a Bocca di Strada, dove vive. Al centro del procedimento, che ha poi avuto effetti a strascico nel corso dei mesi, c’era la controversia tra il commercialista e un mobilificio che aveva portato al sequestro della "casa-ufficio" del ragioniere, dove c’erano i documenti per presentare le dichiarazione dei redditi degli altri clienti che rischiavano pesanti conseguenze. “Il mio assistito – aveva spiegato l’avvocato Menegon nelle prime battute del processo - non ne ha colpa perché quei documenti non poteva toccarli per ordine della Procura di Treviso”.