Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arcade, tensione sabato scorso, feriti leggermente due militari in pattuglia

PRETENDE L'AUTO PER SCAPPARE PICCHIA PARENTI E CARABINIERI

Era ai domiciliari, 39enne arrestato e riportato in carcere a Santa Bona


ARCADE - Nonostante fosse agli arresti domiciliari voleva a tutti i costi allontanarsi da casa con l'auto dei famigliari, al punto di aggredire fisicamente il parente. L'episodio, avvenuto sabato scorso ad Arcade, ha visto come protagonista un 39enne che ora si trova in carcere a Santa Bona per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate ed evasione. L'aggravamento della misura cautelare è dovuto al comportamento violento dell'uomo che sabato ha malmenato un famigliare ed i carabinieri che stavano cercando di bloccarlo. A contattare il 112 erano stati gli stessi parenti, impauriti dal suo atteggiamento. Sul posto è giunta anche un'ambulanza del Suem118 che ha soccorso due militari, leggermente feriti, e l'uomo. L'indomani il 39enne è stato pizzicato durante un controllo mentre era fuori casa, da un vicino. Da qui la decisione dell'autorità giudiziaria di ricondurlo in carcere.