Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

FOTOGALLERY Valdobbiadene, dramma stamani in un terreno di via dei Bimbi

CEDONO LE PARETI DI UNO SCAVO IN UN VIGNETO: MUORE SEPOLTO

Vittima l'assessore di Pederobba Roberto Michielon, salvo il cugino Ivan


VALDOBBIADENE - (nc) Erano all'interno di uno scavo in cui avrebbero dovuto essere collocate delle tubature idriche. Improvvisamente le pareti hanno ceduto e sono stati inghiottiti dal terreno, sepolti sotto decine di metri cubi di terra. Il dramma si è verificato questa mattina poco dopo le 9 in via dei Bimbi a Valdobbiadene, in un terreno dell'azienda vitivinicola "Rebuli". Sepolti dalla frana Roberto Michielon, 47 anni, figlio del titolare dell'omonima ditta incaricata dei lavori e assessore al Comune di Pederobba, ed il cugino Ivan Michielon, 39 anni. Per il 47enne non c'è stato nulla da fare: il suo corpo è stato disotterrato solo alcune ore dopo, grazie anche all'utilizzo di una pala meccanica. Roberto Michielon sarebbe morto, secondo quanto accertato dal medico legale, per asfissia e a causa dei gravi traumi riportati. Il cugino, Ivan, si è invece salvato quasi per miracolo. Era incastrato nel terreno all'altezza del busto. Ad estrarlo dalla morsa, verso le 12, sono stati i vigili del fuoco, giunti sul posto con i carabinieri ed i paramedici del Suem118. Le sue condizioni fortunatamente non sarebbero gravi: è stato trasportato al Ca' Foncello di Treviso. Sull'episodio la Procura ha già aperto un fascicolo d'indagine per l'ipotesi di reato di omicidio colposo (senza indagati per il momento): stando a quanto accertato dagli inquirenti a provocare la tragedia sarebbe stato un cedimento improvviso del terreno e dalle prime informazioni pare che le misure di sicurezza fossero inadeguate, se non addirittura assenti. Per accertarlo servirà disporre una perizia. Roberto Michielon viveva con la famiglia in via Canaletto, a Pederobba: lascia moglie e due figli. Da 31 anni era impegnato nell'azienda edile di famiglia; dal 1995 al 2013 era stato capogruppo della locale sezione degli Alpini; dal 2004 al 2009 ha ricoperto la carica di consigliere comunale per poi divenire assessore dal 2009. Ha contribuito a fondare la onlus “Il puzzle della vita” che si occupa di disabilità. Sul luogo della tragedia sono giunti, sotto choc, il sindaco di Pederobba, Raffaele Baratto ed il primo cittadino di Valdobbiadene, Bernardino Zambon.

Il messaggio di cordoglio del governatore del Veneto Luca Zaia: “Una tragico incidente che si è portato via Roberto: un padre, un marito, un lavoratore e un amministratore che, in questi anni, ha messo il suo l’impegno e la sua passione al servizio della comunità e di Pederobba. In questa giornata triste voglio esprimere ai famigliari, alla moglie e alle figlie di Roberto il mio profondo cordoglio e la mia vicinanza sincera”. Con questa parole il presidente della giunta regionale Luca Zaia esprime il suo cordoglio per la morte di Roberto Michielon. “Se ne va una persona speciale conosciuta e apprezzata da tutti – spiega il governatore – per il suo impegno nel volontariato con gli alpini e nel sociale con un’associazione che aiuta le persone disabili. Non voglio entrare nel merito di questa dolorosa vicenda sui cui sono certo la magistratura e gli organi competenti faranno chiarezza, ma voglio ringraziare fin da ora i vigili del fuoco, i carabinieri ed i paramedici del Suem118 e tutti che sono giunti sul posto per prestare soccorso”. “Il mio pensiero – conclude il governatore - affettuoso va ai famigliari e alle tante persone che gli volevano bene. È una perdita per tutta la comunità, ma sono certo che il suo ricordo rimarrà vivo in tutti noi”.

Galleria fotograficaGalleria fotografica