Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Meduna, era giÓ finito nei guai per smercio di ecstasi, sequestrata l'attrezzatura

SERRA DI MARIJUANA IN GARAGE, ARRESTATO OPERAIO 27ENNE

Coltivazione e produzione di droga: i clienti erano giovani della zona


MEDUNA - (nc) Nel suo garage aveva allestito una vera e propria serra per la produzione e lavorazione della marijuana che veniva coltivata, confezionata e poi smerciata ai giovanissimi della zona. A finire in manette per produzione e spaccio di sostanze stupefacente un operaio 27enne di Meduna di Livenza. Il giovane, già finito nei guai in passato per aver smerciato ecstasi, si trova ora ai domiciliari. Al giovane, dipendente di una fabbrica della zona, sono stati sequestrati dai carabinieri di Motta di Livenza circa 2 etti di marijuana pronti per essere smerciati, 1.400 euro in contanti, l'intera attrezzatura della serra ovvero ventilatori, lampade, sistema d'irrigazione, un bilancino ed una macchina per mettere sottovuoto la sostanza in sacchetti di plastica. Il 27enne smerciava marijuana ai giovani della zona, ad un prezzo di 10 euro a dose: dai tabulati telefonici sarebbero parecchi i ragazzi che si rivolgevano a lui per rifornirsi di marijuana. Due giorni fa i carabinieri di Motta hanno probabilmente scoperto un nuovo filone di spaccio di marijuana: sono stati identificati alcuni giovani assuntori che saranno sentiti nei prossimi giorni. Un segnale di quanto questo business sia sempre più diffuso come ha sottolineato anche il tenente Alessandro Volpini, comandante del nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri di Conegliano.


Galleria fotograficaGalleria fotografica