Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Meduna, era già finito nei guai per smercio di ecstasi, sequestrata l'attrezzatura

SERRA DI MARIJUANA IN GARAGE, ARRESTATO OPERAIO 27ENNE

Coltivazione e produzione di droga: i clienti erano giovani della zona


MEDUNA - (nc) Nel suo garage aveva allestito una vera e propria serra per la produzione e lavorazione della marijuana che veniva coltivata, confezionata e poi smerciata ai giovanissimi della zona. A finire in manette per produzione e spaccio di sostanze stupefacente un operaio 27enne di Meduna di Livenza. Il giovane, già finito nei guai in passato per aver smerciato ecstasi, si trova ora ai domiciliari. Al giovane, dipendente di una fabbrica della zona, sono stati sequestrati dai carabinieri di Motta di Livenza circa 2 etti di marijuana pronti per essere smerciati, 1.400 euro in contanti, l'intera attrezzatura della serra ovvero ventilatori, lampade, sistema d'irrigazione, un bilancino ed una macchina per mettere sottovuoto la sostanza in sacchetti di plastica. Il 27enne smerciava marijuana ai giovani della zona, ad un prezzo di 10 euro a dose: dai tabulati telefonici sarebbero parecchi i ragazzi che si rivolgevano a lui per rifornirsi di marijuana. Due giorni fa i carabinieri di Motta hanno probabilmente scoperto un nuovo filone di spaccio di marijuana: sono stati identificati alcuni giovani assuntori che saranno sentiti nei prossimi giorni. Un segnale di quanto questo business sia sempre più diffuso come ha sottolineato anche il tenente Alessandro Volpini, comandante del nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri di Conegliano.


Galleria fotograficaGalleria fotografica