Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/183: IL TROFEO ROLEX SEGNA L'ORA DI PEDRO ORIOL

Lo spagnolo si aggiudica il primo titolo, secondo l'azzurro Gagli


GINEVRA - Tappa appetitosa del Challenge Tour, il Trofeo Rolex, si gioca dal 23 al 26 agosto al Golf Club di Ginevra, a Cologny, in Svizzera. Nasce nel 1921 il Golf Ginevra, con l’appoggio dei funzionari della Società delle Nazioni; ha un debutto modesto, un percorso situato su...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Meduna, era gią finito nei guai per smercio di ecstasi, sequestrata l'attrezzatura

SERRA DI MARIJUANA IN GARAGE, ARRESTATO OPERAIO 27ENNE

Coltivazione e produzione di droga: i clienti erano giovani della zona


MEDUNA - (nc) Nel suo garage aveva allestito una vera e propria serra per la produzione e lavorazione della marijuana che veniva coltivata, confezionata e poi smerciata ai giovanissimi della zona. A finire in manette per produzione e spaccio di sostanze stupefacente un operaio 27enne di Meduna di Livenza. Il giovane, già finito nei guai in passato per aver smerciato ecstasi, si trova ora ai domiciliari. Al giovane, dipendente di una fabbrica della zona, sono stati sequestrati dai carabinieri di Motta di Livenza circa 2 etti di marijuana pronti per essere smerciati, 1.400 euro in contanti, l'intera attrezzatura della serra ovvero ventilatori, lampade, sistema d'irrigazione, un bilancino ed una macchina per mettere sottovuoto la sostanza in sacchetti di plastica. Il 27enne smerciava marijuana ai giovani della zona, ad un prezzo di 10 euro a dose: dai tabulati telefonici sarebbero parecchi i ragazzi che si rivolgevano a lui per rifornirsi di marijuana. Due giorni fa i carabinieri di Motta hanno probabilmente scoperto un nuovo filone di spaccio di marijuana: sono stati identificati alcuni giovani assuntori che saranno sentiti nei prossimi giorni. Un segnale di quanto questo business sia sempre più diffuso come ha sottolineato anche il tenente Alessandro Volpini, comandante del nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri di Conegliano.


Galleria fotograficaGalleria fotografica