Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Campagna elettorale infuocata: attivo un profilo anonimo, indagini in corso

INSULTI SU FACEBOOK: IL SINDACO DI CASIER PRESENTA DENUNCIA

Daniela Marzullo tuona: "Qualche sospetto c'è, riconosciuto lo stile"


CASIER - Il sindaco di Casier, Daniela Marzullo, ha sporto denuncia per diffamazione contro ignoti per le illazioni apparse su un anonimo profilo facebook, attivo dallo scorso 15 maggio, e con evidenza collegato alla campagna elettorale in corso per il rinnovo delle amministrative. “Posso tollerare gli attacchi personali per quanto volgari e scorretti, ma non posso tollerare che venga messa in dubbio la correttezza e l’onestà del mio operato amministrativo. Chi non ha il coraggio di mostrare la propria faccia già di per sé si squalifica e quindi non abbiamo risposto alle provocazioni, ma andremo, invece, fino in fondo anche per risalire all’identificazione di chi ha attivato il profilo. Trovo scandaloso che uno dei candidati sindaci permetta che alcuni dei suoi sostenitori utilizzino questi mezzi denigratori, tanto più in forma anonima. Qualche sospetto ce lo abbiamo avendo riconosciuto temi, stile e linguaggio, già utilizzati in precedenza.” ha detto il sindaco Marzullo.