Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Campagna elettorale infuocata: attivo un profilo anonimo, indagini in corso

INSULTI SU FACEBOOK: IL SINDACO DI CASIER PRESENTA DENUNCIA

Daniela Marzullo tuona: "Qualche sospetto c'è, riconosciuto lo stile"


CASIER - Il sindaco di Casier, Daniela Marzullo, ha sporto denuncia per diffamazione contro ignoti per le illazioni apparse su un anonimo profilo facebook, attivo dallo scorso 15 maggio, e con evidenza collegato alla campagna elettorale in corso per il rinnovo delle amministrative. “Posso tollerare gli attacchi personali per quanto volgari e scorretti, ma non posso tollerare che venga messa in dubbio la correttezza e l’onestà del mio operato amministrativo. Chi non ha il coraggio di mostrare la propria faccia già di per sé si squalifica e quindi non abbiamo risposto alle provocazioni, ma andremo, invece, fino in fondo anche per risalire all’identificazione di chi ha attivato il profilo. Trovo scandaloso che uno dei candidati sindaci permetta che alcuni dei suoi sostenitori utilizzino questi mezzi denigratori, tanto più in forma anonima. Qualche sospetto ce lo abbiamo avendo riconosciuto temi, stile e linguaggio, già utilizzati in precedenza.” ha detto il sindaco Marzullo.