Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Condannato un 54enne per tentata rapina ai danni di un bar di Motta di Livenza

S'IMPROVVISA RAPINATORE DOPO AVER PERSO IL LAVORO: UN ANNO

Revocata la misura dell'obbligo di dimora: l'uomo è tornato libero


MOTTA DI LIVENZA – (gp) Si era improvvisato rapinatore per racimolare i soldi e riuscire a pagare il conto all'avvocato milanese che lo assisteva in un procedimento penale per molestie. Finito a processo per tentata rapina dopo aver minacciato con un taglierino i titolari del bar gestito da cinesi in via I Maggio per farsi consegnare l'incasso, un 54enne di Motta di Livenza (disoccupato e incensurato) è stato condannato a un anno di reclusione e al pagamento di 400 euro di multa, ottenendo la sospensione condizionale della pena e la non menzione. Il Tribunale ha anche revocato la misura cautelare dell'obbligo di dimora a cui l'imputato era sottoposto. I fatti contestati risalgono al 22 aprile scorso. L'uomo, travisato con un passamontagna e armato di taglierino, aveva tentato il colpo verso mezzanotte. Al momento del blitz erano presenti i titolari del bar, marito e moglie, entrambi sui 30 anni. Il 54enne, una volta entrato, aveva intimato alla donna di consegnare l'incasso; il marito che si trovava nel retrobottega era intervenuto in suo soccorso e aveva bloccato il rapinatore. La moglie nel frattempo aveva chiesto aiuto al 112 ed una pattuglia dei carabinieri che si trovava nei paraggi era intervenuta bloccando il malvivente e portandolo in carcere.