Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sotto accusa le ex scuole Marconi di via Pasubio, dormitorio per i profughi

"SEGGIO SPORCO", I CARABINIERI RIFIUTANO LA SORVEGLIANZA

Il Comune: "Per noi tutto a posto" e invia la Polizia locale


TREVISO - Il seggio della discordia. E' quello situato all'interno delle ex scuole elementari Marconi, di via Pasubio, a Santa Maria del Sile. L'edificio scolastico, in cui da diversi anni non si svolgono più attività didattiche, nei mesi scorsi è stato utilizzato dal Comune come ostello notturno per i senzatetto e, di recente ha ospitato anche un gruppo di profughi sbarcati in Sicilia dal Nordafrica e poi smistati in varie località italiane. In vista delle elezioni europee, come consuetudine per le votazioni, nell'immobile sono state collocate le sezioni elettorali 38 e 39. Ed è stata predisposta l'abituale e obbligatoria vigilanza da parte delle forze dell'ordine. Il sindaco Giovanni Manildo spiega di aver eseguito giovedì pomeriggio un sopralluogo sul posto, insieme al vicesindaco Roberto Grigoletto, agli assessori Michielan e Manfio e alla comandante della Polizia locale, Federica Franzoso, verificando le adeguate condizioni dei locali. Per prevenire eventuali strumentalizzazioni e polemiche, dopo le rimostranze da parte dei residenti delle scorse settimane per la presenza degli immigrati, l'amministrazione avrebbe deciso di destinare alla sorveglianza armata del seggio gli stessi agenti della Municipale.

Secondo indiscrezioni, tuttavia, sarebbero stati i Carabinieri, in origine destinati all'incarico, a rifiutarsi di sistemarsi nelle ex scuole, ritenendo le condizioni igieniche non accettabili. Manildo, però, nega di aver mai ricevuto comunicazioni ufficiali in questo senso da parte del comando dell'Arma.


Galleria fotograficaGalleria fotografica