Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/187: IN FRIULI IL CAMPIONATO ITALIANO AIGG

Assegnati i tricolori 2017 dei giornalisti


TREVISO - Chiuso con l’ultima gara di Villa d’Este il Challenge Aigg Diavolina 2017 che mi aveva visto con un bel piatto d’argento, è ora la volta del Campionato individuale, che si gioca a Fagagna, al Circolo Golf Udine. Nelle giornate precedenti il Club aveva ospitato il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Assolto il 27enne ucraino Ivan Horzov: non poteva evitare l'impatto

INVESTITO LUNGO LA FELTRINA: IL GUIDATORE ╚ DEL TUTTO INNOCENTE

La "colpa" fu della vittima, lo studente 26enne Franklin Hidaglo Vargas


PAESE – (gp) Assolto perchè il fatto non costituisce reato. In altre parole l'impatto non poteva essere evitato visto che la dinamica, dopo una lunga serie di accertamenti, ha sollevato da ogni responsabilità il 27enne ucraino Ivan Horzov. Finito a processo per omicidio colposo, difeso dagli avvocati Silvia Biscaro e Benedetta Bocchini, il giovane è stato giudicato non responsabile della morte di Franklin Emmanuel Hidalgo Vargas, lo studente di 26 anni originario della Repubblica Dominicana, e residente in via Sant'Antonino a Treviso, investito e ucciso il 20 novembre 2011. L'incidente si era verificato a Castagnole di Paese alle 5:30 di mattina, complice la nebbia e l'improvviso attraversamento della statale Feltrina del dominicano. La vittima, da poco espulsa da un locale delle vicinanze perchè visibilmente ubriaca, era morta sul colpo dopo essere stata sbalzata per una decina di metri dopo l'impatto. Il guidatore era risultato sobrio e viaggiava a una velocità molto ridotta rispetto al limite imposto dalla legge proprio a causa della nebbia. La responsabilità, al termine del processo, sembra essere stata tutta dello sfortunato pedone.