Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

ritenuto colpevole del reato di sequestro di persona il 26enne albanese Drilon Lleshi

ORDINA DI RAPIRE UNA PROSTITUTA: CONDANNATO A DUE ANNI DI CELLA

Vittima una 18enne romena, trasportata da Mogliano a Bergamo


TREVISO – (gp) Avrebbe imposto a due suoi complici di abbordare una lucciola e di portarla nel suo appartamento. A ordine eseguito, avrebbe poi segregato la donna nella sua abitazione per tre giorni prima di lasciarla andare. Denunciato dalla stessa prostituta per sequestro di persona, Drilon Lleshi, un cittadino di origini albanesi di 26 anni. È stato condannato a due anni di reclusione. I fatti risalgono alla notte del 20 agosto 2009. La lucciola, una ragazza romena di appena 18 anni, stava lavorando lungo il Terraglio a Mogliano Veneto quando un'auto con due individui a bordo accostò per contrattare una prestazione sessuale. Dopo un primo rifiuto, la giovane decise di salire nell'auto dando inizio al suo incubo. Subito i due uomini la chiusero nell'abitacolo e si diressero verso l'autostrada. Un viaggio che durò un paio d'ore fin quando giunsero nella casa di Lleshi, a Gorle, in provincia di Bergamo. La giovane venne fatta entrare nell'appartamento e lasciata ai voleri del 26enne albanese che per 72 ore le impedì di uscire di casa. Una volta libera, e a centinaia di chilometri dalla propria abitazione, la 18enne chiese aiuto alle forze dell'ordine denunciando quanto aveva subito.