Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Montebelluna, danni per alcuni milioni di euro, 40 le abitazioni lesionate

PIOGGIA E GRANDINE: RICHIESTO ALLA REGIONE LO STATO DI CRISI

Ieri pomeriggio, in appena 40 minuti, sono caduti 75 mm d'acqua


MONTEBELLUNA - In 40 minuti sono precipitati su Montebelluna e nell'area montelliana un quantitativo di pioggia e grandine pari a 75 millimetri: un vero e proprio record, una marea d'acqua che nel tardo pomeriggio di ieri ha messo in ginocchio quasi tutte le frazioni come Sant'Andrea, Caonada, Guarda, Centro e San Gaetano. Sono stati 80 gli interventi con le idrovore da parte di otto squadre formate da protezione civile e vigili del fuoco: numerose case, aziende, negozi, uffici e scantinati sono stati allagati. In tutto, stima il sindaco Marzio Favero, i danni ammontano ad alcuni milioni di euro con 40 abitazioni, soprattutto nella zona di San Gaetano, che hanno riportato danni gravi. Il primo cittadino ha chiesto ufficialmente alla regione Veneto che venga dichiarato per l'area del Comune lo stato di crisi. (foto da Youreporter)
Zaia: "Siamo a disposizione". “La Protezione civile regionale si è subito attivata, una volta richiesto l’intervento da parte del Comune di Montebelluna, inviando 20 volontari richiamati dai Comuni limitrofi (Cornuda, Crocetta, Maser, Giavera, Volpago, Spresiano) equipaggiati con motopompe e affiancati dai volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Castelfranco. Rimaniamo a disposizione per rinforzare l’intervento qualora il Sindaco Marzio Favero ne rilevasse la necessità”. Lo dice il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, in relazione alla “bomba d’acqua” che ha colpito Montebelluna nella serata di ieri. “Si è trattato di un evento di particolare violenza – aggiunge Zaia – con 7 centimetri di acqua accumulati in circa 40 minuti. Ora attendiamo la quantificazione dei danni e, in accordo con il Sindaco Favero decideremo eventuali passi successivi”.


Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
28/05/2014 - Bomba d'acqua a Montebelluna:
"Danni da stato di calamità"