Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Appuntamento il 5-6-7 giugno, diversi italiani in lizza per il torneo

L'ALPS TOUR RESTA IN VENETO E APPRODA AL GOLF CLUB ASIAGO

Fervono i preparativi per la seconda tappa stagionale del campionato


ASIAGO (VI). Si è ormai chiuso il sipario sulla sfida dell’Alps Tour Colli Berici, che ha visto la supremazia dell’inglese ALEXANDER CHRISTIE con 205 colpi, 8 sotto il Par (70 68 67, -8), con il suo mettere a segno nell’ultimo giro ben cinque birdie, che gli hanno fruttato 5.800 euro. Al secondo posto, con 206 colpi (68 71 67, -7) NINO BERTASIO, ad un solo punto da CHRISTIE, in tasca 3.940 euro. Nato a Zurigo il 3° luglio ’88, Nino vive a Salò e corre per i colori del Gardagolf (BS). Quinto nella money list 2013 dell'Italian Pro Tour, è stato bravo ad interpretare con profitto il particolare percorso del Golf Club Colli Berici. Interessanti le prestazioni anche di ALESSIO BRUSCHI, quarto, e di KIM JOON settimo.
Ma è tempo di trasferirsi al Golf Asiago per la seconda tappa il 5-6-7 giugno preceduta dalla Pro Am il 4. Se il percorso Colli Berici può dirsi impegnativo per la conformazione del Campo con i suoi fairwai stretti, i suoi dislivelli, lo stesso si può dire di Asiago, che nel suo intento di essere uno dei campi di montagna più belli d'Europa, presenta un percorso da non prendere sotto gamba. Peter Harradine, il famoso architetto esperto nella progettazione di Campi di montagna, ha inteso attutire i dislivelli per garantire maggior piacere al giocatore, che non deve tuttavia farsi ingannare dal percorso dolce e panoramico; ruolo importante lo gioca la strategia. Una buca per tutte, la 11, "Rosta", dog leg a sinistra tra bosco, roccia, torrente da superare, e green di piccole dimensioni. Il Campo, teatro lo scorso settembre dell’Asiago Open messo a segno dall’inglese Steven BROWN, sarà apprezzato dai convenuti per la maestosità dei panorami e dei profumi, ma anche ricordato per l’impegno profuso nel giocarlo.
Difficile il pronostico di chi sarà il vincitore, ma una rosa di eccellenti italiani si sta facendo onore.
E onore scalpitano per farselo anche i nostri dilettanti veneti inseriti in lista d’attesa:
Tre di Colli Berici: LUIGI ZENERE, ALESSANDRO RADIG, DAVID B. HERNANDEZ,
e altrettanti dell’Asolo Golf: MARCO CERVELLINI, TOMASO ZANNIN, ALBERTO ASCARI.
Qualche opportunità di discreto piazzamento ce l’avrebbero, perché il Campo lo conoscono. Auguri!
Paolo Pilla

Galleria fotograficaGalleria fotografica