Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Trieste, blitz della Mobile veneziana, l'uomo legato alla nuova mala del Brenta

ARSENALE DI ARMI IN AUTO: IN CELLA PENSIONATO DI MOGLIANO

Il 70enne tornava da un viaggio nell'est Europa con mitra e kalashnikov


TRIESTE - Enrico Marchesini, insospettabile pensionato 70enne, di Mogliano, trovato con un vero e proprio arsenale di armi in auto, è stato arrestato dalla squadra mobile di Venezia. L'uomo e' stato bloccato in localita' Padriciano (Trieste): controllando la ruota di scorta della sua auto, una Volvo 70, gli agenti hanno scoperto un kalashnikov con due caricatori a mezza luna con 60 cartucce e una mitraglietta Skorpio con quattro caricatori. Il pensionato stava tornando da un viaggio nell'est Europa percorrendo strade secondarie. Secondo gli investigatori il suo arresto è strettamente legato all'operazione che due settimane fa ha portato dietro le sbarre 17 persone, tutti membri della così detta “nuova mala del Brenta”. L'organizzazione criminale aveva messo a segno decine di colpi in banche, supermercati e oreficerie. Il pensionato, finito in manette per porto e detenzione di armi da guerra si trova attualmente rinchiuso nel carcere di Trieste.