Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Maschio: "la sua scelta di venire qui ci inorgoglisce, atleta di livello assoluto"

IMOCO VOLLEY, ATTACCO STELLARE! ARRIVA LA TURCA NERIMAN OZSOY

Colpaccio per il club coneglianese che ingaggia una "top player"


CONEGLIANO - L'Imoco Conegliano piazza il colpo da novanta e lancia il suo messaggio al campionato italiano. Con l'arrivo della schiacciatrice turca Neriman Ozsoy, classe 1988, la squadra di coach Nicola Negro, e in generale tutto il torneo di serie A1, acquista una giocatrice di primissimo livello che dimostra come la voglia di vincere e primeggiare dichiarata senza mezzi termini dalla società in questo inizio di terzo anno agonistico non sono parole al vento: la palleggiatrice Glass, la centrale Adams (miglior servizio e tra le primissime a muro proprio nel week end a Montreux in una torneo internazionale di alto livello con la nazionale staunitense, ndr) e ora l'attaccante Neriman lo testimoniano. A loro vanno aggiunte Barazza, De Gennaro, Fiorin e con ogni probabilità Barcellini quattro atlete azzurre che incarnano lo spirito Imoco visto in questi primi due anni... una squadra rinforzata sotto ogni aspetto.
Ozsoy arriva a Conegliano anche grazie alle lusinghe di coach Negro, che l'ha conosciuta (e cresciuta) assieme a Chiappini con la nazionale turca e poi un anno e mezzo in Polonia al Sopot, e c'è da giurare proprio il tecnico avrà messo lo zampino nello spingere l'atleta a rinunciare ad ingaggi superiori da formazioni di primissima fascia europea (club turchi, russi e azeri su tutti) e scegliere il progetto Conegliano. "Ozsoy è una delle attaccanti più forti che ci sono in circolazione - spiega Negro - non è stato facile strapparla alla concorrenza e ringrazio la società perchè è un elemento che ritengo fondamentale per la nostra squadra. Giocatrice fisica, fortissima in attacco, brava a muro e in battuta, deve crescere un po' in ricezione: sono convinto farà molto bene con noi, dandoci una dimensione offensiva di alto livello."
Complimenti quindi all'Imoco Volley che, come spiega il co-presidente Pietro Maschio  "ha lavorato silenziosamente" battendo la concorrenza spietata di altri top club: "La sua scelta di venire a Conegliano ci inorgoglisce, abbiamo portato in Italia un'atleta di livello assoluto che darà lustro alla nostra squadra e a tutto il torneo e per noi sarà un'addizione importante per farci fare un salto di qualità, anche in prospettiva della coppa. Un importante sacrificio che sosteniamo anche grazie a tutti i nostri sponsor, per rilanciare le nostre ambizioni ed allestire un'Imoco ancor più competitiva."

La scheda
Neriman Özsoy inizia la sua carriera nelle dell'Eczacıbaşı Spor Kulübü, dove gioca tra il 1999 ed il 2005. Fa il suo esordio in prima squadra nella stagione 2005-06, vincendo subito campionato turco. La stagione successiva gioca nel Karşıyaka , ma un anno dopo è nuovamente all'Eczacıbaşı Spor Kulübü, con cui vince un altro campionato ed una Coppa di Turchia. Nel 2007 fa anche il suo esordio in nazionale, disputando il campionato europeo. Sempre con la squadra nazionale nel 2010 vince la sua prima medaglia, ossia un bronzo all'European League.
Per la stagione 2010-11 firma un contratto biennale con la Pallavolo Sirio Perugia, squadra italiana di serie A1. Qualche giorno dopo viene annunciato il suo prestito per un anno al Trefl Piłka Siatkowa Sopot. Con la nazionale continuano i successi, infatti si aggiudica il bronzo con la Turchia al Campionato Europeo 2011. Nel gennaio del 2012 rescinde il suo contratto con il Trefl Sopot a seguito dei problemi economici della squadra, venendo ingaggiata qualche giorno dopo in Russia dalla Dinamo Krasnodar. Altra medaglia con la nazionale della mezzaluna, arriva il bronzo al World Grand Prix 2012 e con la Turchia Ozsoy disputa anche le Olimpiadi di Londra.
Nella stagione 2012-13 torna a giocare in patria, ingaggiata dal Galatasaray Istanbul di Barbolini con cui gioca anche la Champions League, incrociando i ferri nel girone proprio con l'Imoco Volley, la sua squadra per il 2014/15.