Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A processo per omicidio colposo Dino Favretto, 52enne residente a Carbonera

INVESTITA LA VIGILIA DELLE NOZZE DEL NIPOTE: PATTEGGIA 8 MESI

Vittima la 70enne Daniela Del Bini, travolta lungo la Postumia Est


SAN BIAGIO DI CALLALTA – (gp) Era arrivata a Treviso per il matrimonio del nipote, ma la sera prima della cerimonia venne investita e uccisa lungo la Postumia Est a San Biagio di Callalta. Per la morte di Daniela Del Bini, 70enne di Treviglio in provincia di Bergamo ma da anni residente a Taranto, il processo per omicidio colposo si è chiuso con un patteggiamento a 8 mesi di reclusione. Alla sbarra il 51enne di Carbonera Dino Favretto, difeso dall'avvocato Alvise Tommaseo Ponzetta, per il quale il gup ha disposto inoltre la sospensione della patente di guida per 9 mesi, tra l'altro già scontati. Era il 15 giugno dello scorso anno quando la Volkswagen Golf del 51enne, procedendo in direzione Oderzo, centrò sia la vittima che il marito, che venne subito ricoverato in gravi condizioni all'ospedale Ca' Foncello di Treviso riuscendo fortunatamente a sopravvivere. Dalla ricostruzione fatta dagli inquirenti, i coniugi stavano attraversando la strada all'altezza del monumento ai caduti di Fagarè della Battaglia. Un impatto violento che non lasciò scampo alla pensionata. Il conducente della Golf, sottoposto agli esami di rito, non stava guidando sotto l'effetto di alcol o stupefacenti. In più, al termine degli accertamenti tecnici disposti dalla Procura di Treviso, non viaggiava nemmeno a velocità elevata. Si è trattato insomma di una svista purtroppo fatale, che ha strappato alla vita Daniela Del Bini. Il legale di Favretto ha sottolineato che i prossimi congiunti della vittima sono stati già risarciti dall'assicurazione.