Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sunia e Spi Cgil: "Il comune convochi subito un incontro"

NIENTE TASI PER DUEMILA INQUILINI DELLE CASE POPOLARI A TREVISO

Tributo azzerato per le detrazioni, ma residenti in grande ansia


TREVISO - Sono oltre quattromila le famiglie residenti in case popolari in provincia. Tra queste, a Treviso, 1.200 vivono in alloggi di proprietà dell'Ater ed altre 800 in immobili del Comune. Anche tra questi inquilini, in questi giorni, è cresciuta la preoccupazione per la Tasi, tanto che molte persone si sono recate agli sportelli del Sunia e dello Spi Cgil. Le due organizzazioni avvertono che né gli enti, né gli inquilini devono nulla: innanzitutto perchè gli alloggi Ater sono assimilabili alla prima casa e una recente legge ha esonerato questa tipologia dall'Imu, inoltre, nel caso specifico di Treviso, poiché il 95% di queste abitazioni ha una rendita catastale inferiore a 790, grazie alle detrazioni, l'imposta viene di fatto azzerata.
“Alla luce della normativa vigente e dell’aliquota applicata dal Comune di Treviso nulla sarà dovuto da Ater e dagli inquilini per la Tasi, ma è necessario, anche per tranquillizzare le quasi duemila famiglie coinvolte, fare subito chiarezza- dicono Paolino Barbiero ed Alessandra Gava, rispettivamente segretario provinciale dello Spi e del Sunia. I due rappresentanti sindacali invitano dunque l'amministrazione comunale ad organizzare entro 48 ore una riunione sul tema con le parti sociali.