Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/183: IL TROFEO ROLEX SEGNA L'ORA DI PEDRO ORIOL

Lo spagnolo si aggiudica il primo titolo, secondo l'azzurro Gagli


GINEVRA - Tappa appetitosa del Challenge Tour, il Trofeo Rolex, si gioca dal 23 al 26 agosto al Golf Club di Ginevra, a Cologny, in Svizzera. Nasce nel 1921 il Golf Ginevra, con l’appoggio dei funzionari della Società delle Nazioni; ha un debutto modesto, un percorso situato su...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Indagine Mose, nota ufficiale smarca il partito dai due esponenti arrestati

IL PD REGIONALE SCARICA ORSONI E MARCHESE: NON SONO ISCRITTI

Nel sito il consigliere regionale figura però ancora tra i rappresentanti


VENEZIA - "Si precisa, per una corretta informazione a seguito dei recenti fatti accaduti, che Giampietro MARCHESE da due anni non è più iscritto al PD e non riveste incarichi di partito e che Giorgio ORSONI non è mai stato iscritto al PD e non ha mai rivestito incarichi interni al partito". Con un comunicato di poche la segreteria regionale del PD Veneto scarica maldestramente i suoi due esponenti arrestati nell'ambito dell'inchiesta sulle tangenti riguardanti il Mose. La nota è pubblicata anche nel sito web del Pd: nella pagina "Pd nelle istituzioni", alla voce "consiglieri regionali", il nome di Giampietro Marchese figura però ancora.