Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'intervista a Livio Meo del Cineforum Labirinto

ULTIMO APPUNTAMENTO NOIR CON ASCENSORE PER IL PATIBOLO

Stasera, venerdì 6 giugno, a Ca' dei Ricchi


TREVISO (ag) - Termina con la proiezione di una pietra miliare della storia del cinema, la mini rassegna di film noir organizzata dall'associazione Cineforum Labirinto, a Ca' dei Ricchi, sede di dell'associazione Tra Treviso Ricerca Arte.
Livio Meo, del Cineforum Labirinto, presenta l'appuntamento di questa sera, venerdì 6 giugno alle 21.00. In programma “Ascensore per il patibolo”, coraggiosa opera prima di Louis Malle, che lo avvierà nella sua eclettica carriera di regista.
Florence e Julien sono amanti e decidono di sbarazzarsi del marito di lei, Simon, uomo potente che gestisce affari con i vertici della politica. I due architettano un piano che sembra perfetto, disponendo ogni dettaglio in modo che la polizia pensi ad un suicidio. Ma quando Julien tenta di lasciare l’edificio in cui ha compiuto il delitto, rimane chiuso nell’ascensore.
“Ascensore per il patibolo” è anzitutto un album di splendide inquadrature, calibratissima fusione di sottili suggestioni fotografiche e sonore. Un thriller teso e ammaliante, divenuto memorabile per la camminata d’antologia di Jeanne Moreau nella notte parigina e per la stupenda colonna sonora di Miles Davis.

Livio Meo ci ha inoltre anticipato i prossimi progetti del Cineforum Labirinto: da ottobre verrà organizzato la “Scuola di Cinema”, un corso di linguaggio cinematografico condotto dal critico Elena Grassi per chi è interessato a sviluppare un punto di vista critico. Imparare a interpretare l'opera attraverso il “non detto”, ossia i meccanismi tecnici: messa in scena, inquadratura, montaggio, movimenti di macchina, luci e suoni... Dal cinema delle origini con i fratelli Lumière al post moderno di Quentin Tarantino.
Per info www.http://cineforumlabirinto.wordpress.com

Galleria fotograficaGalleria fotografica