Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Indagine sulle "Latterie friulane": un arresto e tredici denunciati

LATTE CONTAMINATO RESPINTO MA NESSUNA COMUNICAZIONE ALL'ULSS

Anche la "Latteria Soligo" di Farra tra le ditte perquisite dai Nas


FARRA DI SOLIGO - Una partita di 3500 confezioni di latte da un litro, proveniente dalle “Latterie friulane”, con un livello di aflatossine troppo alto, è stata respinta e rimandata al mittente senza però dare nessuna comunicazione all'autorità sanitaria della contaminazione rilevata. C'è anche la “Latteria di Soligo” di Farra di Soligo tra le aziende perquisite in mattinata nell'ambito dell'indagine che ha visto impegnati i carabinieri dei nuclei Nas di Udine, Trieste e Treviso.
Le responsabilità dell'azienda trevigiana che aveva commissionato dei prodotti latteari da rivendere con proprio marchio, non sarebbero di carattere penale ma amministrativo. Stamani i militari hanno sequestrato alcuni documenti che dimostrerebbero quanto avvenuto qualche tempo fa. L'indagine dei Nas ha visto il sequestro di circa 38mila litri di latte contaminato da aflatossine presso lo stabilimento di Campoformido delle “Latterie Friulane” con l'arresto di Rino Della Bianca, 60enne di Tricesimo, che ora si trova ai domiciliari. Altre tredici persone sono finite nella lista degli indagati. Secondo gli investigatori il consorzio poneva in vendita latte con tossicità superiori ai limiti di legge. Dall’inchiesta emerge che il latte tossico veniva ugualmente lavorato e che le analisi effettuate nel laboratorio interno del Consorzio Latterie Friulane non veniva comunicato ai veterinari dell’Azienda sanitaria per non paralizzare le aziende agricole.