Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ponzano, doveva essere un chiarimento tra i due, si è trasformata in tragedia

DRAMMA A MERLENGO: LITIGA CON LA COMPAGNA E SI SPARA

Francesco Russo, finanziere 39enne, si è ucciso con la sua pistola


PONZANO VENETO - Si erano dati appuntamento nel parcheggio di fronte all'ingresso dello stadio “Bepi Pizzolon” a Merlengo di Ponzano. Doveva essere una semplice discussione, un chiarimento, forse l'ennesimo, tra moglie e marito ma si è trasformato in un dramma. Erano le 12.30. Francesco Russo, finanziere di 40 anni, si è ucciso: al culmine della discussione accesissima con la moglie, impiegata all'ospedale San Camillo di Treviso, ha estratto la sua pistola d'ordinanza, se l'è puntata al collo ed ha fatto fuoco. Uno scatto improvviso, una frazione di secondo: Russo cade a terra, in una pozza di sangue, mentre lei assiste impotente alla brevissima agonia del marito che muore praticamente sul colpo. La donna, disperata e sotto choc, si è chinata sul corpo di Francesco Russo, in attesa dei soccorsi. Dalle testimonianza rese da alcuni residenti il finanziere e la donna stavano litigando in modo acceso ormai da diversi minuti. Poi improvvisamente lo sparo, le urla, la disperata telefonata al 118 e l'arrivo di un'ambulanza del Suem: per Russo purtroppo però non c'era già più nulla da fare ed i medici non hanno potuto far altro che constatarne la morte. Alle sirene del Suem seguono quelle delle volanti della polizia, dei carabinieri della stazione di Paese e degli uomini della Guardia di Finanza che sono subito accorsi, sconvolti dalla notizia della tragica morte del collega. Francesco Russo lavorava presso il distaccamento delle fiamme gialle all'aeroporto “Canova” di Treviso. Oltre alla moglie lascia due figliolette di 10 e 11 anni. Lei e la moglie avevano vissuto insieme a Giavera del Montello ma a causa dei continui screzi lui aveva deciso di allontanarsi da casa.

Galleria fotograficaGalleria fotografica