Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Manildo: "D'ora in avanti sempre più provvedimenti concreti"

"IN UN ANNO GETTATE LE FONDAMENTA DELLA NUOVA CITTÀ"

Il bilancio dei primi dodici mesi di amministrazione del centrosinistra


TREVISO - Il 10 giugno 2013 veniva eletto nuovo sindaco di Treviso, segnando una svolta dopo un ventennio di governo leghista. Ad un anno esatto, il sindaco Giovanni Manildo insieme ai suoi assessori e al presidente del Consiglio, Franco Rosi, traccia il bilancio dei primi dodici mesi di amministrazione. Per tutti tre parole con cui sintetizzare quanto fatto: Manildo sceglie “visione, ottimismo, coraggio”. Molti numeri, diversi progetti già avviati, dalla pedonalizzazione ai 30 all'ora in centro, dalla raccolta differenziata ad una maggior progressività nelle imposte locali, la riorganizzazione della macchina di Ca' Sugana con il taglio di un assessore e di un dirigente con un risparmio di 128mila euro. Tanti altri in fase di compimento, come il Pat, o a più lunga scadenza come il rilancio del centro o la cittadella dello sport, con un palazzetto per ospitare competizioni sportive. “Un anno di studio, in cui sono state gettate la fondamenta della città che vorremmo – annuncia il sindaco -. Nei prossimi anni aumenterà la frequenza dei provvedimenti concreti, perchè darà frutti il lavoro preparatorio e il nuovo modo di operare che abbiamo messo a punto in questo primo periodo”.
Tra i momenti più significativi, Manildo indica il concerto-spettacolo di Paolini e Brunello in piazza dei Signori e ammette qualche rammarico “soprattutto per la burocrazia e per le lungaggini su scelte che non competono direttamente da noi”. Per assicurare un impegno: “Non abbiamo paura di affrontare più cose contemporaneamente: stiamo cercando di risolvere tutti i problemi”.