Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novitą di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Manildo: "D'ora in avanti sempre pił provvedimenti concreti"

"IN UN ANNO GETTATE LE FONDAMENTA DELLA NUOVA CITTĄ"

Il bilancio dei primi dodici mesi di amministrazione del centrosinistra


TREVISO - Il 10 giugno 2013 veniva eletto nuovo sindaco di Treviso, segnando una svolta dopo un ventennio di governo leghista. Ad un anno esatto, il sindaco Giovanni Manildo insieme ai suoi assessori e al presidente del Consiglio, Franco Rosi, traccia il bilancio dei primi dodici mesi di amministrazione. Per tutti tre parole con cui sintetizzare quanto fatto: Manildo sceglie “visione, ottimismo, coraggio”. Molti numeri, diversi progetti già avviati, dalla pedonalizzazione ai 30 all'ora in centro, dalla raccolta differenziata ad una maggior progressività nelle imposte locali, la riorganizzazione della macchina di Ca' Sugana con il taglio di un assessore e di un dirigente con un risparmio di 128mila euro. Tanti altri in fase di compimento, come il Pat, o a più lunga scadenza come il rilancio del centro o la cittadella dello sport, con un palazzetto per ospitare competizioni sportive. “Un anno di studio, in cui sono state gettate la fondamenta della città che vorremmo – annuncia il sindaco -. Nei prossimi anni aumenterà la frequenza dei provvedimenti concreti, perchè darà frutti il lavoro preparatorio e il nuovo modo di operare che abbiamo messo a punto in questo primo periodo”.
Tra i momenti più significativi, Manildo indica il concerto-spettacolo di Paolini e Brunello in piazza dei Signori e ammette qualche rammarico “soprattutto per la burocrazia e per le lungaggini su scelte che non competono direttamente da noi”. Per assicurare un impegno: “Non abbiamo paura di affrontare più cose contemporaneamente: stiamo cercando di risolvere tutti i problemi”.