Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, il Comune attende chiarimenti sullo stop delle multe fino al 30 luglio

TASI, NIENTE SANZIONI DOMANI IL GOVERNO DECIDE

L'assessore Gazzola: "Scelta dell'Ater strumentale per pagare meno"


TREVISO - La moratoria delle sanzioni Tasi prende corpo. La decisione del comune di Treviso di non applicare aggravi per chi pagherà in ritardo la nuova imposta sui servizi indivisibili, dovrebbe presto avere il supporto di un atto ufficiale del governo. Il sottosegretario all'Economia, Enrico Zanetti, infatti, ha annunciato che l'esecutivo sta valutando la sospensione delle sanzioni fino al 30 luglio. Già domani (dato che la scadenza di pagamento è lunedì) dovrebbe arrivare il provvedimento, con ogni probabilità un decreto del presidente del consiglio, più rapido nelle procedure. A Ca' Sugana, confidano nel buon esito della vicenda, come spiega l'assessore al Bilancio, Alessandra Gazzola.
Non pare sbrogliarsi, invece, la questione della Tasi per i residenti delle case dell'Ater. L'azienda di edilizia residenziale ha annunciato dal proprio sito l'impegno a pagare in prima persona l'intero tributo, esentando dunque i propri inquilini. Una decisione basata sull'equiparazione degli alloggi con le abitazioni principali. Secondo l'assessore Gazzola, tuttavia, la legge non prevede questa possibilità, il presupposto alla base della scelta dell'Ater, nonchè della Lega che sostiene posizioni analoghe, è frutto di un'interpretazione errata delle norme. O peggio, secondo l'esponente della giunta Manildo, strumentale: parificando i proprio immobili a prime case, spiega Gazzola, l'Ater finirebbe per pagare molto meno. Ca' Sugana ha già inviato appositi quesiti al ministero ed invita gli inquilini ad attendere che diventi ufficiale lo stop alle sanzioni, per poi disporre di più tempo per ottenere un'interpretazione certa della normativa.