Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

San Vendemiano, domenica in via Roma, danni ingentissimi, condannato a 10 mesi

UBRIACO ALLA GUIDA, DISTRUGGE RECINZIONE E PICCHIA I CARABINIERI

Arrestato un 33enne, guidava con un tasso alcolemico di 2,80 gr/l


SAN VENDEMIANO - Completamente ubriaco al volante, ha perso il controllo della sua auto che ha abbattuto almeno venti metri di recinzione ed una colonna in mattoni, prima di bloccarsi in mezzo alla strada. L'incidente, avvenuto nella serata di domenica in via Roma a San Vendemiano, ha visto come protagonista un 33enne della zona. L'uomo, oltre a distruggere il suo veicolo e a provocare danni per decine di migliaia di euro, ha pensato bene di insultare pesantemente e aggredire a testate e calci i carabinieri. Per lui, riscontrato un tasso alcolemico di 2,80 gr/l, sono scattate le manette: uno dei militari è stato addirittura centrato alla nuca con un calcio scagliato dal 33enne. Dichiarato in stato di arresto per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali, il giovane è stato poi portato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari. Ieri mattina è stato celebrato il rito direttissimo durante il quale l’arresto è stato convalidato ed il 33enne è stato condannato a dieci mesi con pena sospesa.