Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Quinto, ripercorre la storia economica, industriale ed artistica del dopoguerra

"CERAMICA PAGNOSSIN": MOSTRA RESTA APERTA FINO AL 22 GIUGNO

Più di mille i visitatori dell'esposizione di villa Memo Giordani Valeri


QUINTO - Ultimi giorni di apertura per la mostra Pagnossin che, grazie alla disponibilità di molti volontari, primo tra tutti Vittore Trabucco, rimane aperta fino al 22 giugno presso la villa Memo Giordani Valeri di Quinto di Treviso. L'assessore alla cultura del comune di Quinto di Treviso, Ivano Durigon e la dottoressa Giovanna Cosimi, curatrice della mostra “Una storia industriale trevigiana: Ceramica Pagnossin, dal dipinto a mano al design”, esprimono piena soddisfazione per la riuscita della mostra e per i quasi mille visitatori che l'hanno percorsa e commentata positivamente. E' un evento che ha un triplice valore: storico, artistico e sociale. Ricostruire un pezzo così glorioso della storia economica ed industriale e delle arti decorative del secondo dopoguerra, venendo in contatto con le testimonianze di maestranze ed operai è stata un'esperienza  ricca ed emozionante. La storia della Pagnossin è una storia che meritava di essere ricordata e ciò è stato possibile anche grazie alla disponibilità di molti ex dipendenti che hanno messo disposizione oltre che i loro oggetti, la loro esperienza e le loro testimonianze.