Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Icona sacra o sensuale, la donna al centro delle sue opere

VENERABILIA, LE SCULTURE DI GIOVANNI PIETROBON IN MOSTRA

Giovedì 19 la vernice allo Spazio Open Bevacqua Panigai di Treviso


 La donna intesa come corpo che seduce ma allo stesso tempo tabernacolo della vita, madre generatrice. Accanto un Cristo nelle sue sembianze più umane, un vescovo nell'atto dell'imposizione delle mani... sono alcuni dei soggetti realizzati dallo scultore trevigiano Giovanni Pietrobon, che compongono la mostra Venerabilia, la cui vernice si tiene domani, giovedì 19 giugno alle 18.30, alla galleria Spazio Open Bevacqua Panigai in piazza Sant'Andrea.
In mostra cinque sculture di grandi dimensioni, create con materiali diversi come la terracotta, l'ottone, la fibra di metallo, il legno e il poliuretano. A corollario delle sculture anche alcuni dipinti nati dai bozzetti preparatori alle opere. Con Venerabilia l’artista intende mostrare due lati della sacralità apparentemente molto distanti tra loro ma in realtà strettamente connessi dove il trascendente e il misterioso ne sono i massimi comuni denominatori. Così la donna, oltre che un Essere che attrae, è anche icona divina, oggetto venerabile.