Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Icona sacra o sensuale, la donna al centro delle sue opere

VENERABILIA, LE SCULTURE DI GIOVANNI PIETROBON IN MOSTRA

Giovedì 19 la vernice allo Spazio Open Bevacqua Panigai di Treviso


 La donna intesa come corpo che seduce ma allo stesso tempo tabernacolo della vita, madre generatrice. Accanto un Cristo nelle sue sembianze più umane, un vescovo nell'atto dell'imposizione delle mani... sono alcuni dei soggetti realizzati dallo scultore trevigiano Giovanni Pietrobon, che compongono la mostra Venerabilia, la cui vernice si tiene domani, giovedì 19 giugno alle 18.30, alla galleria Spazio Open Bevacqua Panigai in piazza Sant'Andrea.
In mostra cinque sculture di grandi dimensioni, create con materiali diversi come la terracotta, l'ottone, la fibra di metallo, il legno e il poliuretano. A corollario delle sculture anche alcuni dipinti nati dai bozzetti preparatori alle opere. Con Venerabilia l’artista intende mostrare due lati della sacralità apparentemente molto distanti tra loro ma in realtà strettamente connessi dove il trascendente e il misterioso ne sono i massimi comuni denominatori. Così la donna, oltre che un Essere che attrae, è anche icona divina, oggetto venerabile.